La memoria rende liberiIn occasione della “Giornata della memoria”, riportiamo qui integralmente un bell’articolo che presenta “La memoria rende liberi”, il nuovo di Liliana ed Enrico Mentana sulla Shoah.

(Cliccare sull’immagine qui accanto per accedere al link di vendita su Amazon)

Il far finta di non vedere, questo voltare la testa, è il nocciolo centrale del libro “La memoria rende liberi”. Il libro restituisce la visione di un mondo contemporaneo dissociato dalla storia e dalle esperienze delle persone che l’hanno vissuta.

Questo distaccamento viene palesato nel discorso pubblicato da Repubblica il 24 aprile 2019, in cui la Segre parla del suo rapporto con le nuove generazioni e gli sforzi per mantenere acceso il faro della coscienza sociale. «Ancora oggi mi ostino a spiegare ai ragazzi perché è una festa fondamentale, ma è sempre più difficile combattere i vuoti di memoria. Solo se si studia la Storia si comprende cosa è stato il depauperamento mentale delle masse di italiani e tedeschi. Bisogna raccontare cosa è successo, specialmente ora che il saluto romano in Italia non stupisce più nessuno. Mi chiedo se a una parte della politica non convenga questa diffusa ignoranza della storia (…) chi ignora il passato, non oppone resistenza» p.137-138

La memoria rende liberi, Enrico Mentana e Liliana Segre raccontano la Shoah

Print Friendly, PDF & Email

Related posts

Related Posts

Leave a Comment